Primo mese di allenamento concluso per la Stella Azzurra Viterbo che al PalaMalè ha alternato sedute di atletica sotto la guida della preparatrice Chiara Giuliobello e sessioni di tecnica e tattica agli ordini di coach Umberto Fanciullo e dei suoi collaboratori.
Finalmente si è completato il gruppo con il rientro di Navarra, bloccato i primi venti giorni da un infortunio alla mano e di Frisari, Casanova e Price recuperati dai postumi di qualche problema accusato in allenamento.

I ragazzi sono in evidente crescita e pian piano stanno tornando ad una forma accettabile dopo le obiettive difficoltà fisiche e di riadattamento palesate a distanza di sei mesi dal forzato stop di marzo. Soddisfatto del lavoro svolto in palestra è apparso Fanciullo che sta inserendo nel consolidato gruppo dell’Ortoetruria il neo arrivato Frisari ed i giovani Incorvaia e Taurchini, che già hanno dimostrato di essersi integrati al meglio con il resto della compagnia.

Sono iniziate anche le prime amichevoli (giocata quella con Orvieto, da recuperare quella che avrebbe dovuto svolgersi domenica 4 con Frassati) nelle quali i biancostellati dovranno anche affrontare sabato 10 al PalaMalè l’ottima formazione del Matelica per poi trasferirsi nella Capitale qualche giorno dopo attesi dal PASS.

Dopo il 20 ottobre altre due gare di preparazione precampionato, prima del via al torneo che per il girone dell’Ortoetruria avrà inizio domenica 8 novembre. In settimana gli organi federali provvederanno ad ufficializzare il calendario della stagione che vedrà i viterbesi affrontare, nella prima fase del girone B che terminerà il 21 febbraio, Albano, Alfa Omega, Civitavecchia, Fondi, Frascati, San Paolo Ostiense e San Nilo Grottaferrata.

Dopo una mini fase ad orologio che si concluderà il 14 marzo, le prime sei classificate accederanno alla Fase Promozione, composta anche dalle sei migliori del girone A,
Al termine le prime quattro classificate disputeranno semifinale e finale al meglio delle tre gare. Le cinque squadre che non saranno ammesse alla Fase Promozione, parteciperanno invece alla Fase Playout a girone unico, a conclusione della quale l’ultima classificata retrocederà in C Silver.

Una formula che quest’anno appare molto particolare ed abbastanza macchinosa, ma resasi
necessaria dallo stato di particolare emergenza che si dovrà necessariamente affrontare e che si spera non intralci il regolare svolgimento di un campionato che per presenza di squadre e qualità dei roster si annuncia bello ed interessante.