MONTEFIASCONE – Seconda gara della giornata con i presupposti psicologici completamente opposti a quelli della prima gara tra Valle e Fulgur; due formazioni, quella locale di mister Soria e quella romana di mister Dolci, provenienti da due sconfitte quindi, per tutte e due, l’imperativo era soltanto che vincere.

Le formazioni, scese sul terreno dello Stadio delle Fontanelle, dal fondo in buone condizioni, nella serata, con una temperatura mite, alla presenza di una cinquantina di spettatori, si sono affrontate a viso aperto ed il Borussia si è subito dimostrata una formazione completamente diversa da quella che si era veduta tre giorni fa contra la Valle del Tevere, per cui la squadra locale ha subito dovuto rivedere il proprio atteggiamento e la propria tattica di gioco che, pur avendo vinto, tuttavia non ha convinto e tenuto sempre con il fiato sospeso i propri tifosi sugli spalti.

I ragazzi di Soria, subito, si sono spinti in avanti, ma la difesa del Borussia ha sempre fatto buona guardia, chiudendo ogni spazio e lasciando giocare poco la formazione locale che, di tanto in tanto, ha dovuto subire le incursioni in contropiedi della formazione romana di mister Dolci. Al nono, su azione manovrata, Medori, entrato in area, con un bel tiro dalla destra, realizzava la prima rete portando in vantaggio i suoi. Il Borussia reagiva immediatamente, i ragazzi di Soria si difendevano bene ma, in fase di ripartenza, dimostravano una certa difficoltà che si ripercuoteva a centro campo nella fase d’impostazione anche, se, comunque, riuscivano a presentarsi davanti all’estremo difensore Martinelli, con una certa pericolosità.

Al sedicesimo, quasi prendendo di sorpresa la retroguardia del Borussia, mentre il resto della squadra era protesa in avanti alla, ricerca della rete del pareggio, Era di nuovo Medori ad andare in rete, raddoppiando per i suoi e realizzando, così, la sua doppietta personale, seconda del torneo. A questo punto, tutto appariva più facile, invece, causa quella certa incertezza in difesa di cui abbiamo già parlato sopra, alle incursione del Borussia la squadra locale andava quasi sempre in affanno, commettendo spesso dei falli non troppo ortodossi a seguito di uno di questi, il direttore di gara, si trovava costretto a concedere un calcio di rigore in favore della formazione romana; calcio di rigore che, Scanu trasformava con freddezza e precisione. Al trentacinquesimo Mattioni mandava tutti al riposo sul risultato di due ad uno per la formazione locale.

Nella ripresa la formazione di mister Dolci cercava il tutto per tutto per raggiungere il pari, ma i ragazzi di Soria si difendevano bene, anche se spesso con un pochino di affanno, mentre gli ospiti non trovavano più il bandolo della matassa e, pur presentatisi spesso davanti all’estremo difensore Chicca, non sono più riusciti ad andare a rete. Con il passar del tempo, è subentrato un certo nervosismo, specialmente nella formazione ospite, per cui, Mattioni, è dovuto ricorrere spesso ai cartellini gialli ed, in un caso, a quello rosso, nei confronti di Chigiarelli della formazione romana. Un certo nervosismo, nei minuti finali, è serpeggiato anche tra gli spettatori, per cui, il direttore di gara ha ritenuto opportuno fermare il gioco per un paio di minuti. Al triplice fischio finale, dopo sei minuti di recupero, tutti sotto la doccia con la vittoria in tasca alla formazione locale che vince ma non convince.

2 Montefiascone: Chicca; Citilica, Chiavarino; Marzoli, Sarnacchioli, Buzzi; Sabatini, Selvi, Medori, Lupi, Battaglini. A disp.: Cioccolanti, Picotti, Ricci, Kmbynn, Carletti, Finocchi, Mazzantanio. All. Soria

1 Borussia: Martinelli; Sfregola, Chigiarelli; Scanu, Longo, Liberti; De Luca, Ciceroni, Corelli, D’Orazi, Rossi. A disp.: Potenza. All. Dolci.

Arbitro: Mattioni di Viterbo

Marcatori: 9° e 16° pt Medori(M), 29° pt r. Scanu(B).

Pietro Brigliozzi