VITERBO – Dopo l’esordio stagionale di Gubbio, la Favl Basket affrontava al Palamalè gli Umbri dell’Atomika Spoleto. La partita faticava a decollare di intesità ma una schiacciata di Maskall – Wright metteva subito in chiaro le cose.

Spoleto non ci stava e guidata dal’asse play-pivot Boccacci e Scafaro recuperava mettendo la testa avanti sull’ 8 a 14 con due tiri liberi dello stesso Scafaro . Ancora Luzzi spingeva i suoi avanti per il 9 a 19 ospite. Una tripla di Tola riportava la Favl a meno di 10 punti di distacco. Nell’ultimo minuto del periodo Maskall-Wright fortissimo a rimbalzo guidava i suoi e con D’Agostino riportavano la Favl sotto di 2 punti (17 a 19).

Ad inizio secondo quarto i primi 4 punti di Jack Ocwieja mandavano la Favl sul 24 a 19 chiudendo un parziale aperto di 14 a 0 e costringendo il coach ospite a chiamare il time out. Al rientro sul parquet la musica non cambiava, una schiacciata di Ocwieja e un antisportivo fischiato agli ospiti per fallo su Purplevics consentivano ai biancorossi di casa di prendere il largo sul 29 a 19. I nuovi entrati Baliva e Giachini davano piu verve al gioco della Favl e quest’ultimo metteva in mostra le sue doti atletiche. Per Spoleto una tripla di Boccacci permetteva ai suoi di restare attaccati alla gara. Il primo tempo si chiudeva sul 40 a 29 per la Favl con le squadre che andavano all’intervallo lungo.

Nel terzo periodo gli Umbri guidati da Luzzi cercavano di rientrare in partita ma Giachini con un gioco da 3 punti li spingeva indietro. Un gioco sull’asse Purplevics- Maskall Wright metteva in mostra una delle grandi qualità di questa nuova Favl, l’imprevedibilità. Purplevics davvero scatenato spingeva i suoi, per i neroazzurri di Spoleto solo l’ottimo Scafaro riusciva a limitare i danni. Due liberi di Maskall Wright e un tiro dalla media distanza di Giachini davano alla Favl il massimo vantaggio sul più 18. Le due squadre andavano all’ultimo riposto con una Favl ormai in controllo della partita e il tabellone impietosamente per Spoleto indicava 66 a 44.

Nell’ultimo periodo Masini utilizzava ancora l’intero roster e Purplevics e Maskall – Wright davano spettacolo strappando applausi al pubblico del Palamalè che veniva ripagato con giocate da categoria superiore. Spoleto dal canto suo si innervosiva e la coppia arbitrale infieriva fischiando più volte il fallo tecnico a danno degli Umbri. Anche Mari si iscriveva a referto mentre dall’altra parte Spataro metteva in mostra ancora una volta le sue ottime qualità.

Nel finale Masini come già successo a Gubbio dava spazio ai giovani Bertini e Billi e proprio i due giovani entrati timbravano il cartellino con 2 appoggi al tabellone. Il 91 a 61 finale descriveva perfettamente un dominio della Favl che dopo il Primo Parziale di studio è apparso anche stasera nettissimo in confronto agli avversari.

A fine gara il man of the match, uno dei nuovi arrivati, Luke Maskall – Wright si è detto “entusiasta della gara di tutta la squadra” aggiungendo però che “proprio tramite il gioco collettivo sarà necessario migliorare per raggiungere gli obiettivi che la società si aspetta”. Maskall –Wright è apparso molto soddisfatto anche dell’approccio alla stagione che ha avuto grazie soprattutto alle indicazioni ricevute da coach Masini.

Favl Basket: Ocwieja 15, Mari 5, Cesana 7, D’Agostino 10, Bertini 2, Giachini 17, Maskall-Wright 18, Purplevics 10, Baliva 2, Tola 3, Billi 2.

Commenta con il tuo account Facebook