La lunga trasferta effettuata in bus per evitare il rischio COVID

Venerdì sera il WiPlanet parte per l’ultima lunga trasferta di questo campionato, iniziato in ritardo rispetto al solito e con un numero di partite ridotto, ma sempre interessante e ricco di spunti tecnici.

Viaggio per tutta la notte, sistemazione in hotel e poi alle 15,30 di sabato la prima partita a Paternò, sul campo in contrada Ficuzza, con alle spalle lo spettacolo dell’Etna. Per poi tornare domenica alle 10 a disputare l’ultima partita del campionato.

Come ha fatto anche il Nettuno, la società ha scelto il bus per evitare rischi per il COVID, anche su un singolo giocatore, e i ragazzi si sono sobbarcati la fatica di questa scelta, certamente meno comoda di un viaggio in aereo.

Nella squadra è presente un pizzico di delusione per non aver ottenuto la doppia vittoria a Lastra a Signa; dopo essere stati in vantaggio per più di una partita e mezza. Ma lo sport è fatto anche di parziali delusioni, che possono trovare la rivincita già dalla domenica successiva. È stata l’esperienza dei siciliani a prevalere; la notevole differenza di età media delle squadre in campo (30 anni per il Paternò e 21 per il WiPlanet) si è fatta sentire soprattutto in battuta, dove il numero delle partite giocate conta più degli allenamenti.

All’andata i siciliani si sono imposti due volte, ma anche qui sono stati due momenti di incertezza dei giallo-verdi, uno nella prima ed uno nella seconda partita, a determinare il risultato, permettendo al Paternò di segnare in due innings metà dei 26 punti della giornata. Ma il WiPlanet è certamente migliorato in difesa, anche per una maggiore costanza del rendimento di Andretta sul monte. La chiave delle due partite sarà il confronto tra i lanciatori falisci e i forti battitori siciliani, tra i quali spiccano i gemelli Hernandez, sotto contratto negli Stati Uniti, con Omar con una Media battuta 467 e Omar a 447.

Il manager Licciardi carica la squadra: “Siamo arrivati all’ultima giornata di questa stagione particolarissima.

Preso atto del pareggio di domenica scorsa a Lastra e Signa ci siamo rimessi a lavoro per essere al meglio a Paternò sabato prossimo, nonostante la pioggia ci abbia limitato.

Il nostro obiettivo è quello di spostare la classifica sempre un po’ in alto. È vero che con una doppia vittoria domenica, ci sarebbe bastata una partita per arrivare al terzo posto, alla pari con una squadra gloriosa come il Grosseto, e che ora ne servono 2 contro la ben strutturata squadra Siciliana, ma quello che dico sempre a tutti i ragazzi è che bisogna sempre avere un obiettivo e noi ci proveremo cercando di rimanere più vicino alla partita possibile e cercando di contenere il loro solido line up.”

Nell’altro incontro, il Nettuno, già qualificato per i play-off di ottobre contro il Modena, ospita il Lastra a Signa, con il Grosseto che riposa, con uno sguardo interessato al risultato del WiPlanet.

Nel frattempo la seconda squadra di Nettuno Academy ha vinto la serie B ed è stata promossa alla serie A2 2021 e certamente sarà un’avversaria del Montefiascone l’anno prossimo.

 

CLASSIFICA SERIE A2 – GIRONE D al 25 settembre
Squadra PG PV PP %
Nettuno 1945 14 13 1 929
Red Sox Paternò 14 11 3 786
Jolly Roger Grosseto 16 6 10 375
WiPlanet Montefiascone 14 4 10 286
Lancers Lastra a Signa 14 2 12 143