La gara che si è tenuta alle ore sedici del pomeriggio di sabato, dalle buone condizioni climatiche, sullo stadio delle Fontanelle, dal fondo in buone condizioni, tra La Juniores del Montefiascone di mister Centaro e quella del Fiumicino, di fronte a circa centotrenta spettatori, ha visto vincere la formazione ospite di mister Di Ruocco per tre a due alla fine dei tempi supplementari. La partita era decisiva della stagione, per la permanenza nella categoria, ed il fato ha sorriso alla formazione romana.

Un Fiumicino, ben disposto in campo, ben convinto agonisticamente, fin dai primi minuti ha fatto vedere quale erano le sue intenzioni: uscire dal campo con la vittoria in tasca e c’è riuscito.

Dopo alcuni minuti di studio, nei quali il Fiumicino ha studiato l’impostazione di giuoco dei locali, ha preso in mano le redini del giuoco si è spinto in avanti ed al decimo, con Giovagnoli, complice la poco corretta posizione del portiere Ambrosi, che poi si è rivalutato con due interventi determinanti a difesa della propria porta, realizzava la rete del vantaggio che manteneva per tutto il primo tempo.     

Al ritorno in campo per la seconda frazione di giuoco, i locali si facevano più intraprendenti e, con due azioni di buona fattura, al secondo minuto pervenivano al pareggio con Giannini e tre minuti dopo, al quinto passavano in vantaggio con Cvitenco.

La gara sembrava chiusa, invece tutt’altro. Il Fiumicino reagiva schiacciava i locali nella loro area ed al ventiduesimo, agguantava il pari con Marazzotti.

Doccia fredda per i tifosi locali che seguitavano ad incitare i propri beniamini che però non riuscivano a passare, andando ai supplementari. Riprendeva il giuoco ed il Fiumicino si prodigava attaccando in massa, ma si doveva pervenire al trentunesimo, primo dei tre di recupero, al terzo calcio d’angolo dei tre battiti in serie continua, e realizzava la rete del vantaggio ad opera ancora di Giovagnoli che così confezionava la sua doppietta, condannando il Montefiascone alla retrocessione.

Retrocessione che il Montefiascone ha temuto per tutto il campionato; la gara con il Fiumicino è stato l’epilogo.

Una sottolineatura è doverosa è la scarsa professionalità del direttore di gara che, per dirigere una gara tra l’altro condotta dagli atleti in campo in modo abbastanza corretto, ha ammonito circa dieci giocatori su ventidue e lo stesso allenatore locale; una cosa mai vista.

Pietro Brigliozzi

MONTEFIASCONE-FIUMICINO 2-3

Montefiascone: Ambrosi; Vitale, Brachini S.; Tegazi, Brachini L., Ciampicotto; Marcucci, Mazzi, Cvitenco, Giannini, Vittori. A disp.: Buzzi, Coletta, Billi, Scuderi, Pezzini, Quarta, Pepe. All. E. Centaro.

Fiumicino: Loru; Dell Uomo, Bartocci; Gioia, Tassile, Bozzetto T.; Zoppellari, Piscopo, Bozzetto G., Giovagnoni, Prato. A disp.; Bindi, Giansante, Natalini, Mancini,  Pellacchia, Pomenti, Procaccia, Capodacqua, Marazzotti. All. L. Di Ruocco.

Arbitro: Sig. Woel Abu di Roma 2

Marcatori: 10° pt Giovagnoni(F), 2° st Giannini(M), 5° st Cvitenco(M), 22° ST Marazzotti(F),  16 st suppl. Giovagnoni(F).

Espulsi: 17° st suppl. Billi(M per doppia ammonizione.

Articolo precedenteViterbo capitale delle Scuole Aeronautiche Italiane
Articolo successivoValentano festeggia il bicentenario di Paolo Ruffini