VITERBO – La Stella Azzurra-Ortoetruria regola anche la pratica Aprilia e con il sedicesimo successo su diciotto gare disputate, mantiene vetta della classifica ed imbattibilità tra le mura amiche del PalaMalè.

Parte a rilento la squadra di Fanciullo che per tutto il primo quarto non riesce a decollare e ad imporre il proprio gioco su di una Virtus che sfrutta al massimo la buona vena dei propri tiratori D’orazio, D’Alfonso e Bilotta, che con ottime percentuali da oltre l’arco tengono gli ospiti sul 15 pari alla prima sirena. I biancostellati giocano fin dalla fine del primo quarto la carta Luzza per un Caridà utilizzato con minutaggio contenuto al fine di poterlo pienamente recuperare dall’infortunio alla caviglia rimediato nell’ultima trasferta di Grottaferrata.

L’ala biancoblu mette in campo da subito tutti i suoi numeri fatti di una grande fisicità e di una rapidità non comune e crea molti problemi alla difesa ospite. Aprilia cerca di rimanere attaccata, ma dopo altre tre triple consecutive di un ottimo Bilotta, l’Ortoetruria cambia marcia e registro. Fanciullo chiama a gran voce una difesa pressante sui portatori di palla ed in più di un’occasione i ragazzi di Meninchincheri non riescono a concludere entro i ’24. Una bomba di Rovere e due penetrazioni di Luzza che sui falli subìti è puntuale dalla lunetta, portano a metà gara i viterbesi sul 32 a 26.

La Stella rientra alla ripresa con ben altro piglio e con Manetti e Luzza piazza un 10-2 che di fatto indirizza la gara. Gli ospiti finalizzano tutte le proprie manovre solo su D’Orazio e Puleo che pur avendo buone percentuali al tiro non possono però opporsi ad un gioco finalmente corale dei locali che li porta alla fine della terza frazione a condurre con autorità sul 57-40.

Anche l’ultimo quarto è in totale controllo per la Stella Azzurra che raggiunge il massimo vantaggio (67-43) con un altra realizzazione da oltre l’arco del solito cecchino Rovere.

Ultimi minuti in scioltezza per arrivare al 74-57 finale che consegna al team di un soddisfatto Fanciullo altri due punti da aggiungere in classifica.

Buona la prova dei ragazzi viterbesi con un ottimo Luzza in doppia doppia (21 pt, 10 rimb) e con Rovere e Manetti a referto rispettivamente con 19 e 16 punti. Concreta la regìa di Meroi che colleziona 6 assist e come sempre di qualità le prove di Baldelli, che sta tornando ai suoi normali livelli dopo il rientro dall’infortunio e di Rogani, prezioso sotto entrambi i tabelloni. Caridà ha giocato come detto meno dei suoi abituali impieghi, ma comunque è sembrato aver discretamente recuperato l’infortunio, così come Razzino sceso sul parquet negli ultimi minuti, al rientro da uno stop di oltre dieci giorni che lo aveva tenuto fuori anche dagli allenamenti.

Note assai positive dalla pattuglia dei giovani (Gasbarri, Navarra, Piazzolla e Telesca) che hanno avuto minutaggi importanti e che hanno mostrato ancora una volta di poter essere molto utili all’interno della squadra,

Ora due giorni di meritato riposo per tutta la Stella Azzurra Ortoetruria e poi di nuovo al lavoro in vista del prossimo impegno di sabato sera contro la Lazio sul campo di Riano.

Francesco Berni

Commenta con il tuo account Facebook