TARQUINIA – L’associazione Semi di Pace, nel ventottesimo anno dalla strage di Capaci, dove morirono il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, ricorda tutte le donne e gli uomini che hanno sacrificato la propria vita combattendo contro ogni tipo di mafia e servendo lo Stato e i suoi cittadini.

Diversi rappresentanti di varie organizzazioni hanno partecipato alla cerimonia presso La Cittadella di Semi di Pace.

Per concludere la cerimonia, un bambino, simbolicamente, ha lasciato alla base del monumento dedicato a Falcone, alla moglie, a Borsellino e agli agenti della scorta, una piccola pianta di quercia a significare la forza che ci testimoniano i servitori dello stato e l’importanza di coltivare, nelle nuove generazioni, il valore della memoria.