Una mostra d’arte in un luogo diverso dalle consuete gallerie, dove poter vivere il binomio tra arte e cucina in un’atmosfera che accoglie e dialoga, che si carica di un’anima, dove apprezzare la bellezza e assaporare il valore del tempo dedicato alla convivialità, in momenti che regalano gioia al cuore e al palato.

E’ qui al ristorante “Il Trebbo”, nel cuore del centro storico di Tuscania, che saranno esposte da novembre le opere dell’artista del luogo Mirna Manni, che ha scelto di presentarle in questo spezio perché l’arte è fatta per essere diffusa e divulgata, per entrare in contatto con la gente…

Sono sculture in ceramica che richiamano nelle forme l’organicità della natura, ispirate ad essa e alla sua forza misteriosa, che racchiudono rinvii oltre il visibile, che sembrano volerci ricordare come le molteplici forme naturali siano in comunicazione tra loro e nel contempo parti di una sola e inscindibile unità. Poetiche apparizioni che racchiudono la vita accompagnandone lo schiudersi; visioni e risonanze di sedimenti e stratificazioni, sintesi della storia passata, affinità e corrispondenze; mondi d’attesa di una vita in fieri, grandi bozzoli avvolti da volute di fili di ferro; bulbi e semi, fioriture e aperture, riverberi e nessi, sensibilità e poesia…

Scrive il curatore e critico Giuseppe Salerno: “Di fronte alla specifica preparazione ed all’eccezionale capacità tecnica, sarebbe una grave diminutio relegare la figura di Mirna Manni unicamente allo statico mondo della ceramica trattandosi piuttosto di un’artista complessa la cui visione dinamica del mondo si sostanzia in forme che, variamente assemblate in installazioni dialoganti con il luogo ospitante, irretiscono il nostro sentire provocando suggestioni ogni volta nuove. Un agire il suo tra le specificità di luoghi al cui interno trova il giusto completamento di opere che, in sé perfette, si ammantano di atmosfere uniche capaci di agevolarne il respiro”.

Opere d’arte contemporanea nello spazio e accolte all’interno del caratteristico pozzo medioevale situato nella sala, perché circondarsi di bellezza e osservare l’arte mentre si mangia permette di vivere un’atmosfera ancora più suggestiva.

Vi aspettiamo al Trebbo, dove poter fare un’esperienza completa per corpo e mente; poter gustare cibi di qualità cucinati con passione dallo chef e proprietario Andrea e godere di arte, nata dalla passione dell’artista Mirna Manni, per farvi emozionare e portare in un mondo nuovo fatto di forme, colori e sapori diversi.

Note sull’Artist/Sculptor

Mirna Manni nella sua personale ricerca artistica ha scelto la scultura ceramica come mezzo espressivo, prediligendo da sempre il rapporto diretto fra le opere e gli spazi che le ospitano. Il suo lavoro tende ad una ricerca di pluralità di forme e sperimentazione della materia per affermare un dialogo tra procedimenti creativi, immaginario, archetipi e contemporaneità. Vive a Tuscania in provincia di Viterbo, dove si dedica alla sua produzione artistica, organizzando mostre e tenendosi sempre pronta a cogliere ogni stimolo creativo. La sua attività artistica personale e collettiva è a tutto campo, anche nella promozione di eventi artistici, come la rassegna biennale di scultura ceramica contemporanea “Keramikos”, organizzata con l’Associazione Culturale “Magazzini della Lupa” di cui è presidente. Ha partecipato a mostre in spazi pubblici, Musei e Gallerie d’Arte.
Tra le sue principali esposizioni ricordiamo: GNAM – Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Roma “La Scultura Ceramica Contemporanea in Italia” a cura di Nino Caruso e Mariastella Margozzi; Centro Culturale di Valle Faul, Viterbo – Keramikos 2018 – rassegna biennale di scultura ceramica a cura di Lorenzo Fiorucci; Cattedrale ex Macello, Padova – Impronte vegetali – a cura di Mara Ruzza; Castello Svevo, Bari – Libri d’artista. l’arte da leggere – a cura di Mariastella Margozzi; Museo delle Mura, Roma – Murmures – a cura di Domenico Iaracà; Chiesa di Santa Maria della Salute, Viterbo – Tutto è santo – personale a cura di Giuseppe Salerno; Museo Archeologico Nazionale Tarquina – Keramikos 2014 – a cura di Luciano Marziano; Villa Pamphili, Casalino Farsetti, Roma “Tempomateria”; Nuova Galleria delle Arti, Fabriano – “declinazione del silenzio”- presentazione critica a cura di Luciano Marziano; Finlandia – Turku, Galleria Berner collettiva “Hortus conclusus”; Ex Ospedale di San Rocco, Matera “Sopraffactions” a cura di Giuseppe Salerno; Cattedrale ex Macello, Padova – Mater, in fuoco – a cura di Mara Ruzza; Magazzini della Lupa, Tuscania – Anemos – personale a cura di Luciano Marziano; Galleria Artidec, Bracciano “Bilong Longwe Arte Oceanica – Arte Contemporanea”.

Web
https://mirnamanni.blogspot.com/
https://www.facebook.com/MirnaManniArtist
https://www.instagram.com/mirnamanni/
https://www.facebook.com/ristoranteiltrebbo/

Contatti:

Giuseppe Salerno
[email protected]
3391700429

Mirna Manni
[email protected]
3283419698