Al via domenica 25 settembre alle ore 18, la venticinquesima edizione del festival del Teatro FITA – Premio Città di Viterbo e quarto Memorial Francesco Mencaroni. La manifestazione si aprirà con lo spettacolo Delitto imperfetto, portato in scena dall’associazione Il Melangolo di Viterbo. Sei gli appuntamenti in programma fino al prossimo 30 ottobre, il palcoscenico sarà quello del Teatro San Leonardo (via Cavour).

“Spettacoli che faranno veramente sorridere e al tempo stesso riflettere – ha sottolineato Bruno Mencarelli, presidente provinciale Fita -. Delitto imperfetto è una piece ambientata negli anni ’60. In una casa medio borghese, sotto il periodo natalizio, viene perpetrato un enigmatico delitto e tutti i componenti della famiglia si improvvisano investigatori, sicuri di smascherare il vero assassino. Si riuscirà a far luce in questa ingarbugliata storia? Si potrà assicurare alla giustizia il colpevole? Il pubblico lo scoprirà la prossima domenica”. La regia è di Assunta De Santis, la scenografia e i costumi sono della compagnia teatrale FAVL Viterbo. Sul palco Rolando Di Gaetani, Simonetta Grassi, Marilena Satriani, Elena Tatananni, Fosca Speranza, Asia Biancucci, Alessia Costantini, Daniela Ricci, Gaia Santomauro, Umberto Di Fusco.

La manifestazione è realizzata con il contributo del Comune di Viterbo, della Fita regionale Lazio e del comitato provinciale di Viterbo. Ha inoltre il patrocinio della Provincia di Viterbo, della Fita nazionale e regionale e della Co.E.p.T.A. (Confederazione europea del teatro amatoriale).

Il festival è inserito nell’Almanacco degli investimenti culturali del Comune di Viterbo. L’edizione 2022 è stata presentata lo scorso 19 settembre nella sala consiliare di Palazzo dei Priori. Ad illustrare il programma è stato lo stesso presidente provinciale Fita Mencarelli, alla presenza dell’assessore alle politiche sociali Patrizia Notaristefano, dell’assessore alla cultura e all’educazione Alfonso Antoniozzi (in collegamento) e del consigliere comunale e capo di gabinetto Umberto Di Fusco (anche in veste di attore). Sono intervenuti inoltre il presidente regionale Fita Lazio Andrea Serafini, il consigliere comunale Ugo Poggi, Paolo Manganiello e Chiara Palumbo, operatori teatrali e registi dello spettacolo fuori concorso Antigone (30 ottobre).

Il programma è consultabile sui canali FITA Viterbo e su quelli istituzionali del Comune di Viterbo.

Costo biglietto: intero 10 euro, ridotto 7 euro, ridotto Fita 5 euro. Info: 339 7999297 – 338 9487169.

Articolo precedentePensiline fotovoltaiche al Poggino, Fratelli d’Italia: “Perché un basamento di cemento così alto che fuoriesce dalla pavimentazione?”
Articolo successivoMontalto di Castro: Rimossa discarica a cielo aperto sulla strada Castrense