VITERBO – L’assemblea fondativa del nuovo circolo dei Giovani Democratici di Viterbo è convocata per Venerdì 23 dicembre alle ore 17:30 nella federazione provinciale del Partito Democratico in Via Polidori 40.

Questo evento, aperto a tutti i giovani che sentono di voler contribuire attivamente alla costruzione di una futura sinistra di governo, nasce dalla volontà di riavvicinarci alla politica in prima persona, per oltrepassare la disillusione ed il disinteresse provato dalla gioventù nel rapporto con un mondo, quello della politica, che viene spesso percepito come distante ed inadeguato.

Nella convinzione che la politica sia innanzitutto conoscersi e comprendersi, l’assemblea vuole essere un momento aggregativo, nel quale ognuno si senta libero di esprimere il proprio punto di vista sul significato della sinistra nel nuovo millennio, su quali siano le questioni più rilevanti per le nuove generazioni e su quali debbano essere le risposte politiche più consone a tali problemi, sia a livello locale che a livello nazionale.

Si vuole infatti creare non solo uno spazio di continuo confronto e comunicazione, ma soprattutto la possibilità di agire concretamente nell’arena politica per tutti quei giovani viterbesi che si riconoscono nei valori della socialdemocrazia, dell’europeismo e della legalità.

A conclusione dei lavori, l’intento è di redigere un programma completo per le future campagne del circolo dei Giovani Democratici di Viterbo così da contribuire a migliorare in maniera tangibile le condizioni degli studenti, dei giovani lavoratori e dei (troppi) giovani disoccupati nella Tuscia.

È già domani significa che è giunto il momento per i ventenni di oggi di prendere in mano il proprio futuro migliorando il presente.

Significa rispondere concretamente ed umilmente al disagio sociale cavalcato dai nuovi populismi di destra, senza urlare all’immigrato ladro o al politico corrotto, ma combattendo l’austerity con il lavoro ed il welfare.

Significa smettere di puntare il dito da fuori e criticare.

Significa rimboccarsi le maniche, chinare la testa e mettersi all’opera, perchè contribuire è meglio di giudicare.

Per queste ragioni, chiunque voglia esprimere la propria voce e cogliere l’opportunità di impegnarsi in prima persona per una società forte, omogenea e solidale è invitato a prendere parte all’assemblea del 23 Dicembre, per iniziare già da oggi a costruire il nostro domani.

Commenta con il tuo account Facebook