Acquapendente

Nell’ultima trance-seduta in cui si ratifica un ulteriore impegno per qualificare il servizio di Protezione Civile (approvato con nove voti favorevoli e l’astensione dei rappresentanti della minoranza Fabrizio Camilli e Solange Manfredi l’acquisto per € 130.000 di un fabbricato in Località Campo Morino), con nove voti favorevoli e l’astensione dei rappresentanti della minoranza Fabrizio Camilli e Barbara Belcari, il Consiglio Comunale di Acquapendente approva il nuovo regolamento per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche del centro storico a servizio di attività commerciali di pubblico esercizio per somministrazione di alimenti e bevande. “I contenuti della proposta”, sottolinea l’Assessore Sandra Pifferi, “rispetto alla precedente versione presentano alcune modifiche Gli arredi si dovranno conformare con le architetture esistenti, la durata delle autorizzazioni sarà di 3 anni e per il rinnovo ci sarà la medesima procedura per il rilascio.” Il Decreto Bilancio” sottolinea il Sindaco Dottor Angelo Ghinassi, “ prevede che non è necessario richiedere autorizzazione alla Soprintendenza, evitiamo che si facciano investimenti a vuoto, abbiamo voluto mettere nero su bianco dalla data successiva al termine derogatorio.”E’ permessa”, approfondisce la Pifferi, “ maggiore flessibilità per unire al pagamento della Cosap, ma può essere frazionato.”. “Da parte del Suap”, sottolinea il consigliere di minoranza Fabrizio Camilli, “sarà opportuno inviare il Regolamento. Il termine di presentazione al 31 gennaio”. “Il termine della deroga”, sottolinea infine il Sindaco, “ è il 31 Ottobre”.