Italia Uno, Rete Quattro, Uno Mattina, Corriere della Sera, Repubblica, Ansa. La Notte delle Luci di Bagnoregio ha funzionato da grande spot nazionale a uno dei borghi più belli e visitati d’Italia.

Una serata magica, quella di sabato scorso, che ha saputo bucare gli schermi televisivi e il web. “Abbiamo pensato tutto un anno fa, subito dopo l’edizione 2018 di Civita Cinema. Andammo con il funambolo Andrea Loreni a fare dei sopralluoghi al campanile della chiesa di San Donato e lui immaginò una traversata sopra i tetti del borgo.

Una proposta su cui abbiamo aperto una riflessione e quindi l’idea di costruire un grande evento intorno alla funambolica impresa. Abbiamo coinvolto l’associazione Juppiter e con la loro collaborazione e quella di tutto il paese siamo riusciti ad andare oltre ciò che potevamo immaginare. Sono entusiasta e ringrazio l’organizzazione ma anche e soprattutto le migliaia di persone che hanno voluto trascorrere una splendida sera d’estate nel nostro clima di festa”. Le parole del sindaco di Bagnoregio Luca Profili.

I numeri parlano da soli – commenta l’assessore alla Cultura Francesco Bigiotti -, è stato un successo. La capacità attrattiva del borgo anche la sera è una prerogativa su cui è importate aprire una riflessione. Non solo per eventi ma anche per esperienze più raccolte e particolari. Il ritorno mediatico è stato importantissimo, per ottenere lo stesso risultato con la promozione pubblicitaria sarebbe stata necessaria una fortuna e invece siamo andati sostanzialmente in pari tra entrate e uscite”.

Commenta con il tuo account Facebook