Bassano Romano, studenti più vicini alle istituzioni

“Con questo progetto gli studenti più vicini alle istituzioni”. Termina con un grande successo il progetto “Consigliere Comunale per un giorno”.

Nato dalla sinergia tra Simona Barrovecchio, insegnante di diritto del Meucci – sede di Bassano Romano – ed il consigliere comunale Alfredo Boldorini, il progetto si è concluso ieri con la simulazione di una seduta di consiglio comunale, presieduta e diretta dal sindaco Emanuele Maggi.

Ideato qualche mese fa, il programma ha interessato lo Statuto, i regolamenti, con particolare riguardo a quello sul funzionamento del consiglio comunale, l’Organigramma, le funzioni del Segretario, i tre organi apicali (Consiglio Comunale, Giunta e Sindaco).

Particolare attenzione è stata posta alle disposizioni che regolano i lavori della seduta, al diritto di iniziativa del consigliere comunale, che è titolare di sindacato ispettivo, alle mozioni, alle interpellanze ed alle interrogazioni. Interessanti anche i temi relativi alla convocazione, alla distinzione delle sedute, all’ordine del giorno, alla notifica degli atti ed alle votazioni.

Snodatosi in 12 appuntamenti, con il sostegno dell’istituto della dirigente scolastica Bonelli e del Comune, “Consigliere Comunale per un giorno” non solo è stata una proposta innovativa che è stata molto apprezzata, ma è stata anche l’occasione per avvicinare i ragazzi alle istituzioni.

“Consigliere Comunale per un giorno – ha detto Alfredo Boldorini, consigliere di Piazza Umberto I – è stato un bel progetto, ben organizzato e che ha avuto un’ottima ricaduta sui ragazzi e sulla nostra società. Vedere tanti giovani in aula, presentare i punti all’ordine del giorno, fare interrogazioni e più in generale vivere le istituzioni ci ha davvero gratificato. Di questo devo fare i complimenti ai ragazzi per l’impegno e la condivisione. Ringrazio soprattutto la prof.ssa Simona Barrovecchio non solo per l’intesa ma anche per aver portato una ventata di freschezza. Ringraziamo anche il sindaco Emanuele Maggi per essere stato con noi: la sua presenza ha dato quel tocco di ufficialità all’evento finale”.

La giornata si è conclusa con un risvolto culturale con la visita a Villa Giustiniani.