Bassano Romano e Bastia (Corsica) confermano domani il patto di amicizia firmato la settimana scorsa proprio a Bastia. Venerdì scorso, infatti, una delegazione bassanese composta dall’Assessore al Turismo Yuri Gori, dal Presidente del Comitato dei Mercatini del 600, Anastasia Salvatori, e da Teresa Marchetti e Roberto Salvatori hanno partecipato all’evento storico del comune francese “A Notte di a memoria” firmando il patto di amicizia con l’Assessore al Patrimonio di Bastia Philippe Peretti e con il Presidente del Comitato organizzatore della manifestazione “A Notte di a memoria” Jean-Baptiste Raffalli.

Domani (venerdì 26 luglio) è previsto l’arrivo a Bassano Romano di una delegazione francese di circa 70 persone accompagnate dall’Assessore al Patrimonio di Bastia Philippe Peretti e dal Presidente del Comitato organizzatore della manifestazione “A Notte di a memoria” Jean-Baptiste Raffalli che saranno ricevuti dal Sindaco Emanuele Maggi, dall’Assessore al Turismo Yuri Gori e dal Presidente del Comitato dei Mercatini del 600 Anastasia Salvatori. L’appuntamento per la conferma del Patto di Amicizia è in Piazza Umberto I alle ore 17,00.

Bassano Romano è unito al comune di Bastia per un importante passato storico legato alla presenza Genovese nel corso dei secoli. Sia Bassano Romano che Bastia, inoltre, hanno al centro della loro vita culturale locale una festa rievocativa in costume della presenza dei Genovesi nel XVII secolo. A Bastia la “A notte di a memoria”, a Bassano Romano i “Mercatini del seicento”, rievocazione storica della solenne elevazione a principato del feudo Giustiniani nel XVI secolo, giunta alla venticinquesima edizione.

“La nostra storia – ricorda l’Assessore Yuri Gori – è legata alla famiglia Giustiniani di Genova che per oltre trecento anni amministrarono con intelligenza e mecenatismo il “feudo” di Bassano Romano tra il XVI e il XIX secolo. Adesso vogliamo stabilire una cooperazione reciproca sia tra i due comuni che tra i due comitati per favorire la conoscenza e l’istituzione di relazioni di amicizia attraverso scambi, iniziative e nuove esperienze”.

Commenta con il tuo account Facebook