Il nuovo DPCM, che sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale nelle prossime ore, consentirà dal 18 maggio di circolare nel territorio della Regione in cui ci si trova senza necessità di giustificare il proprio spostamento, né di compilare alcun modulo di autocertificazione.

L’autocertificazione rimane, però, per gli spostamenti fuori Regione per comprovate ragioni di lavoro, salute o urgenza. Ancora vietati gli spostamenti per visitare i congiunti, che saranno consentiti solo dal 3 giugno 2020.