Sembrava impossibile, ma alla fine ci siamo! Anche se con il dispiacere di dover giocare a porte chiuse, domenica 12 luglio (h 11,30 e 15,30) il WiPlanet Montefiascone tornerà a disputare un campionato di serie A2, dopo ben 26 anni. L’opening day vede giungere sul campo di Montefiascone un ospite di riguardo, quel Jolly Roger Grosseto unica squadra del girone che viene dalla serie A2 dello scorso anno, dove è finita al 3° posto, interrompendo una striscia di cinque qualificazioni consecutive nei playoff, obiettivo che non vuole mancare quest’anno. Come dichiarato dal Direttore Generale Sandro Chimenti, “la squadra maremmana ha cambiato volto per tornare a vincere e contribuire alla rinascita del batti e corri in una piazza storica”. La prima mossa è stata richiamare come manager Jairo Ramos, un personaggio che ha fatto la storia del Bbc Grosseto (ha giocato allo Jannella dal 1998 al 2010, vincendo due scudetti e una Coppa Campioni) e del baseball italiano.

Quest’anno quasi tutte le squadre sono fortemente ringiovanite; il Jolly Roger da questo punto di vista è un’incognita, affiancando ai giocatori più esperti un gruppo di giovani di grandi prospettive.

Anche il monte è stato notevolmente rinforzato con l’arrivo di Junior Oberto dal Parma e di Kevin Sosa dalla Pianorese. Da sottolineare che uno dei punti di forza è il prima base viterbese Andrea Sgnaolin, già nazionale, mentre la rosa vede anche la presenza di Filippo Piccini e Matteo Gianni, nel 2018 a Montefiascone.

Contro una delle favorite del girone il WiPlanet si presenta senza timori reverenziali. La prima uscita con il Nettuno ha mostrato una buona squadra, ma la scarsa esperienza dei battitori nell’affrontare lanciatori di categoria superiore si è fatta vedere e sarà probabilmente il tema tecnico delle partite con il Grosseto, che presenterà un monte esperto e di qualità.

Ancora assente Salgado, il Manager Carletti potrà avvalersi del nuovo ricevitore Samuele Bruno, e probabilmente, se i tempi del tesseramento lo consentiranno, di un acquisto dell’ultimo minuto, il 19enne nettunese Mirko Passa, ottimo battitore mancino che, dopo le vicende del baseball tirrenico (era destinato alla serie A1), ha chiesto di aggregarsi al gruppo giallo-verde. Nella sua carriera, dopo la nazionale U15 nel 2016, ha partecipato alla serie A2 con il Nettuno 2 nel 2018 e 2019, giocando soprattutto nella squadra U18.

“Ci avviciniamo alla prima giornata con un pizzico di emozione e soddisfazione –ha dichiarato Carletti – non sappiamo se Grosseto metterà in campo una squadra esperta o giovane, visto che ha entrambe le possibilità. Lanciatori come Oberto, Sosa e Marquez hanno dalla loro l’esperienza, ma i nostri giovani sono certo si faranno valere. La formazione ancora non è decisa, ma probabilmente i lanciatori della prima partita saranno i miei figli Matteo e Michele, mentre Andretta e Morese dovrebbero salire sul monte nella seconda. Ci dispiace particolarmente per l’assenza del pubblico. Avremmo voluto offrire ai nostri tifosi l’opportunità di vedere un baseball di serie A, ma speriamo che presto sia possibile”

Lo stadio del Baseball è stato approfonditamente sanificato dall’Amministrazione Comunale e dall’Associazione di Solidarietà Falisca. Purtroppo ad oggi ancora non è consentito l’accesso del pubblico, ma possiamo con piacere annunciare che le partite saranno visibili in diretta e anche in differita sul canale you tube e Facebook di Scacco Matto TV https://www.youtube.com/channel/UC43MpFA7TEXpkL-IMYu_GbQ?view_as=subscriber , che si sta organizzando per offrire questa possibilità anche con più telecamere.