A Viterbo l’aristocratica sala di palazzo Brugiotti, sede della Fondazione Carivit, ha accolto nei giorni scorsi la prima di una serie di cinque conferenze dei “Pomeriggi Touring” (dal titolo intrigante “Profumo di borgo”) su altrettanti paesi della Tuscia Viterbese, mettendone in risalto vita, morte e miracoli.

Stavolta si è parlato di “Gallese e le zitelle” con interventi seducenti e puntuali di Gabriele Campioni e Anna Grazia Casali, genius loci del posto. Il tutto grazie al consolato di Viterbo del Touring Club italiano guidato a Vincenzo Ceniti che si è mosso con il patrocinio della stessa Fondazione e la collaborazione di Fidapa e dell’associazione Nimpha.

La mission del Touring è quella di far conoscere l’Italia agli italiani e questa iniziativa è una concreta dimostrazione di questo generoso impegno.

Il prossimo appuntamento (22 Febbraio ore 16,30 sala Fondazione Carivit) sarà “Gradoli e il suo Purgatorio”, altro tema curioso e stimolante.