Nella giornata di sabato, una nuvola di Vespe ha vivacizzato la città di Montefiascone suscitando molta curiosità inorno il mitico scooter che ha segnato un’epoca, protagonista di molti film tra i quali l’indimenticabile Vacanze Romane.

Nelle prime ore della mattinata, su P.le Luigi Boccadoro, vi è stata la prima parte della manifestazione intitolata: L’eleganza nasce nel 46 e diventa storia, con l’arrivo dei possessori di vespe, quindi la loro registrazione che ha raggiunto oltre le cinquanta unità.

Esemplari di vespe provenienti da oltre tredici club di tutta Italia in quanto, nell’evento in terra Alto Laziale, si celebrava il Secondo Raduno Nazionale del Registro Storico Vespa che raccoglie modelli usciti dalla prestigiosa Piaggio di Pontedera, dal 1946 al 1976.

Vespa 667x350

Espletate le formalità del caso, la nuvola di vespe, con a bordo piloti rigidamente vestiti con abiti di quegli anni, ha effettuato un lungo giro per tutti i quartieri della città riscuotendo lunghi applausi, cosicché motociclo e pilota hanno formato un’unica graziosa realtà in un tocco storico culturale, con il rispetto dell’anno d’immatricolazione del veicolo. 

Non poteva poi mancare il legame con il lago, così, dopo la passeggiata in città, il vespaio si è trasferito sul lungo lago attraversando i paesi di Marta e Capodimonte per poi, percorrendo la provinciale Verentana, tornare di nuovo sulla centralissima piazza V. Emanuele in Montefiascone.

A conclusione, si è tenuta una lauta cena in un noto ristorante nei pressi della piazza e la premiazione dei tre esemplari più rappresentativi e meglio mantenuti, anche con appropriato restauro.

Pietro Brigliozzi

Articolo precedentePoste Italiane: Ad agosto continuità operativa in tutti i sei uffici postali di Viterbo
Articolo successivoFarmaci da banco e senza obbligo di prescrizione: caratteristiche e differenze