«Dal Consiglio Comunale del 30 novembre è emersa una situazione molto seria e preoccupante.
Gli squilibri di bilancio certificati dagli uffici comunali rimangono, e il rimedio proposto dai nostri governanti è sempre il solito: frugare nelle tasche dei cittadini.
La maggioranza – comunicano i consiglieri comunali Corniglia Francesco, Socciarelli Emanuela e Fedele Marco, – ci ha annunciato che questo anno, dopo le bollette degli anni 2019 e 2020, ci faranno pagare anche la bolletta dell’acqua consumo 2021! L’anno non è ancora finito ma chiedono alla gente di anticipargli i soldi per coprire i buchi di bilancio che hanno creato !
Come se non bastasse la Giunta Comunale ha previsto un sostanziale aumento della bolletta per l’anno 2022, al fine di cedere rapidamente il servizio idrico alla società Talete.
E stanno preparando anche numerose cartelle esattoriali per la spazzatura degli anni 2013, 2014 2015 fino ad arrivare al giorno d’oggi… peccato che molte richieste di pagamento sono sbagliate perché i cittadini hanno già versato i soldi al comune. Ancora una volta le scelte organizzative della Giunta si rivelano sbagliate…assunzioni di amici degli amici, personale mal collocato negli uffici con la conseguenza che l’ufficio tributi è indietro di otto anni nel recupero crediti e l’ufficio urbanistica impiega mediamente cinque mesi per evadere le richieste di accesso agli atti dei tecnici e dei cittadini! Con il rischio di perdere l’opportunità del superbonus 110%.
E mentre da una parte spremono i cittadini, dall’altra in Consiglio il Sindaco Caci ed il Vicesindaco Benni minimizzano la gravità della situazione e addirittura ci dicono che non ci sono mai stati disequilibri di bilancio smentendo cosi il responsabile dei servizi finanziari e la stessa Corte dei Conti che chiede invece chiarimenti ufficiali.
Ma il massimo della confusione e dell’impreparazione è stato toccato quando hanno risposto alle nostre interrogazioni sul Muro al fiume Fiora e sulla Protezione Civile.
Il Sindaco è stato costretto a smentire le affermazioni che il suo ViceSindaco Luca Benni, quando era reggente del Comune, aveva sbandierato ! Benni disse ai montaltesi che la Regione avrebbe accolto le modifiche al progetto sul MURO sul fiume Fiora, mentre in Consiglio il Sindaco ha dovuto ammettere che nessuna proposta è stata accettata ! Nessuna, zero assoluto ! Ormai si governa con le bugie, a tutto danno per il territorio ed i cittadini. Ed il futuro della nostra nautica appare sempre più nero, tanto è vero che la maggioranza non ricordava né i divieti alla realizzazione della banchina e degli arredi portuali che potrebbero garantire almeno il mantenimento della nostra nautica da diporto e il futuro per i pescatori professionisti che da questa attività traggono sostentamento per loro e le loro famiglie, né l’esistenza del Comitato NO MURO limitandosi a dire di aver notato “qualche cartello in giro per il paese”!
Si é dimenticato di aver incontrato nel suo ufficio il Comitato neanche un mese fa? e di aver dato anche in quel caso come risposta un disarmante “vi faremo sapere”? Intanto i lavori vanno avanti e termineranno ad agosto 2022.
Infine, sulla Protezione Civile Comunale l’assessore Fabio Valentini è andato in evidente confusione, non riuscendo a riferire al Consiglio quanto costa ai cittadini l’ufficio di Protezione Civile Comunale. Ha dovuto, però, ammettere che la Protezione Civile Comunale, organizzata dalla maggioranza e sostenuta con denaro pubblico, nel 2021 ha fatto ZERO interventi, mentre la Provic Arci 1 ne ha fatti ben 177! Ulteriore prova del fallimento di questa maggioranza  e delle sue scelte amministrative!».