«Registriamo con favore l’adesione da parte di Passione Civile alla nostra proposta di tenere un confronto pubblico tra i candidati sindaco al Comune di Vetralla.

Confronto che, ovviamente, – osservano dalla lista Vetralla Futura – dovrà tenersi nel rispetto di tutte le normative Covid. Precisiamo, inoltre, che non abbiamo mai preteso di imporre né i temi da trattare – che saranno quelli legati al futuro di Vetralla – né la data (quella del 24 settembre è una proposta), né il luogo.

Risulta curioso, a tal proposito, che Passione Civile da una parte di lamenta di queste presunte imposizioni e dall’altra impone Piazza Umberto I come luogo del dibattito. Attendiamo che aderisca anche Sandrino Aquilani per procedere ad organizzare il confronto con regole comuni».