VITERBO – Sabato 4 aprile si è conclusa la terza edizione del Torneo Nazionale di pallavolo “Città di Viterbo”, in un gremitissimo Palavolley. Nove le squadre partecipanti alla competizione: VBC Viterbo (VT), Ternana Pallavolo (TR), Progetto Insieme (SportingVT e VBC Viterbo), Casal Bertone (RM), Interserinese Volley (AV), ASD G.A.O. Brinella Orbetello (GR), Volley Cecina (LI), Volley Team Orvieto (TR) e Tuscania Volley (VT).

 

Atlete provenienti dal Lazio, Campania, Toscana e Umbria sono state le protagoniste di due giornate di sport competitivo che, oltre ad affrontarsi sul campo di gioco, hanno avuto l’occasione di condividere momenti di amicizia ed allegria. Prima del fischio d’inizio della finale 1°/2° posto è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Alessia Berruto, la ragazza di Finale Ligure, di soli undici anni, morta per emorragia celebrale mentre partecipava al torneo pasquale di Torino.

 

A contendersi in finale l’ambita coppa sono la compagine di Volley Cecina e la società ospitante VBC Viterbo. In un Palavolley gremito in ogni ordine di posto è la forte formazione toscana che riesce ad imporsi nel primo set. Nel secondo parziale il pubblico di casa fa sentire maggiormente il suo incitamento nei confronti delle “Chimere” viterbesi, le ragazze prendono coraggio e riescono a controbattere punto su punto fino ad ottenere il pareggio 1-1.

 

La partita diventa entusiasmante, gli scambi in campo sono di un livello che sembra superiore rispetto all’età di queste due squadre U14. Schiacciate da seconda linea, battute al salto e reuperi in difesa prodigiosi portano ad entusiasmare il pubblico presente. Il terzo set è strappato da Cecina, ma, con la consueta grinta che lo contraddistingue, il team viterbese riesce a trovare nuovamente la parità: 2-2. La “Viterbo Cup” sembra comunque desiderosa di viaggiare in terra toscana fin dall’inizio del tie.break, in cui le ragazze di Cecina riescono subito ad ottenere dei punti di vantaggio, che le gialloblù viterbesi, leggermente scese di livello agonistico, non riescono più a recuperare (8-15).

 

Quindi onore alle rossoblù di Volley Cecina che riescono ad imporsi per 3-2 e si aggiudicano il trofeo. A fine partita il parquet dell’impianto viterbese diventa multicolore per la presenza delle nove squadre allineate. Prima della premiazione delle squadre, vengono assegnati i riconoscimenti individuali: Angela Abbasciano (Volley Cecina) migliore alzatrice, Giulia Rossi (VBC Viterbo) migliore schiacciatrice e Arianna Castellano (Volley Cecina) migliore giocatrice della manifestazione.

 

Coppe poi per tutte le squadre, 3° posto per ASD Orbetello che riesce a battere Tuscania Volley nella finale 3°-4° posto.

 

La gioia di tutte le ragazze presenti, ognuna con la propria maglia ufficiale del torneo e l’uovo di Pasqua, ripagano in maniera totale gli organizzatori che invitano tutti alla prossima edizione.

 

Gli organizzatori ringraziano: la Scuola Marescialli dell’Aeronautica militare di Viterbo, il Comitato provinciale della Fipav di Viterbo, i Consiglieri del Comune di Viterbo Insogna Sergio e Scorsi Christian, Il Presidente dell’ associazione ONLUS “Viterbo con Amore” Arruzzolo Domenico, la Confartigianato di Viterbo, la società di pallavolo Sporting VT e tutti gli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione di questo evento. Un ringraziamento particolare va alle nove società che si sono affrontate in maniera leale sui quattro campi di gioco e hanno collaborato per una buona riuscita della manifestazione.

 

DSC_18152

Commenta con il tuo account Facebook