A detta di tutti gli operatori del settore tecnico nazionale, il calcio italiano rispetto alle realtà più evolute e vincenti del mondo deve colmare un gap enorme sul piano della tecnica individuale per tornare competitivo. Per giocare a calcio a buon livello, insomma, è necessario migliorare in quella che, nel calcio a 5, è una caratteristica irrinunciabile, allenata quotidianamente e con grande specificità da tecnici qualificati.

Per questa ragione il Barco Murialdina del presidente Sergio Pollastrelli, unica Scuola Calcio Elite del capoluogo, e la Active Network del presidente Paolo Fusi, società cittadina che disputerà il prestigioso campionato di A2 di calcio a 5, inizieranno subito una fruttuosa collaborazione sul piano tecnico.

A partire da settembre, infatti, saranno organizzati sui rispettivi impianti di gioco stages dedicati all’insegnamento della tecnica calcistica di base con la partecipazione, per la Active Network, del mister David Ceppi, del suo aiuto Christian Busato e di giocatori della squadra di A/2. Per il Barco Murialdina coordineranno gli incontri il direttore tecnico Massimo Baggiani e il responsabile della Scuola Calcio Elite Roberto Merangoli. La collaborazione sarà estesa anche alle Scuole primarie viterbesi dove tecnici delle due società svolgeranno i corsi di attività motoria in supporto alle insegnanti nell’ambito del progetto di Scuola Calcio Elite ormai avviato da diversi anni dal Barco Murialdina.

Attraverso questa attività le due società sportive viterbesi proporranno anche alle alunne l’attività del calcio a 11 e del calcio a 5 con la finalità di avviare la Scuola Calcio Femminile, per far cadere anche a Viterbo l’ultimo tabù di genere in materia sportiva.

Grande soddisfazione tra i rispettivi staff per questa importante collaborazione che in futuro potrà avere anche sviluppi ulteriori. “Per il Barco Murialdina – afferma Massimo Baggiani – sarà un po’ come… sbarcare in serie A. Collaborare con l’Active Network è per noi un momento di grande crescita perché si tratta dell’unica società della città che gioca in serie A e inoltre propone un progetto serio e affidabile. Tutto questo sarà di stimolo per fare meglio e professionalizzarci. Faremo di tutto per meritare la loro fiducia e l’attestato di stima che stanno dimostrando”.

Si tratta di un ulteriore passo in avanti nel vasto progetto di collaborazione cominciato dal Barco Murialdina che, nei giorni scorsi, aveva ufficializzato l’accordo raggiunto anche la Virtus Leoni, mentre già da tempo è in atto una fruttuosa sinergia con il Canepina. Insomma si sta concretizzando una sorta di “network calcistico” che potrà in futuro dare importanti frutti.

“Per noi – conclude Baggiani – si tratta di un salto importante e, in fondo, meritato per il lavoro che danni stiamo portando avanti”.

Commenta con il tuo account Facebook