La UIL FPL  «constata con particolare stupore e viva preoccupazione che i diritti dei
lavoratori della Polizia Locale stanno subendo una progressiva pesante limitazione».


Così in un comunicato inviato alla stampa l’organizzazione sindacale che precisa: «Da mesi i ritmi di lavoro sono serrati, infatti sempre più frequentemente viene richiesto di
lavorare con turni straordinari, anche per affrontare le mansioni quotidiane.

Grandi sacrifici sono stati già richiesti agli operatori di P.L. per affrontare le molteplici
criticità dovute alla festa di S. Rosa, nonostante ciò parte del personale continua a lavorare
ininterrottamente dalla metà di agosto con inevitabile aggravio di stanchezza e ripercussioni sul rendimento del lavoro: nelle ultime settimane sono stati soppressi addirittura i turni di riposo!

Dal punto di vista normativo la UIL FPL evidenzia la gravità della violazione diffidando gli
organi dirigenti dal perseverare nei comportamenti lesivi dei diritti fondamentali dei
lavoratori».

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email