Presso la sala consiliare del Comune di Viterbo, nell’ambito delle iniziative per Viterbo città del Cinema, sono stati “svelati” tutti i particolari sulle imminenti riprese cinematografiche che interesseranno il centro cittadino e che riguardano un film americano targato Disney, la cui produzione esecutiva per l’Italia è firmata Cattleya. Un evento per la città sotto il profilo economico, ne venissero tanti in futuro. Presenti il sindaco Chiara Frontini, in collegamento via Internet Alfonso Antoniozzi, Silvio Franco, Emanuele Aronne, Simona Sciannimanico, supervisor Cattleya, Emanuele Masotti, location manager Cattleya e Irene Temperini, presidente Pro Loco e assistente alla logistica.

Un colosso come la Disney si è messa nelle mani della Cattleya, che è uno dei maggiori produttori indipendenti italiani con al suo attivo più di 70 film e numerose serie televisive di successo, che ha scelto per alcune scene di un importante film la città di Viterbo, con somma soddisfazione del Sindaco, dell’Assessore Antoniozzi e dell’assessore Aronne che con la disponibilità di Irene temperini hanno iniziato a organizzare tutto quello che serve per rendere disponibile la città per le riprese.

Il film ambientato negli anni 60 si avvarrà della collaborazione di oltre 450 figuranti, molti dei quali di Viterbo, e le scene saranno girate nei pressi di Porta San Pietro, a Piazza del Comune e nelle scuderie del Palazzo Papale.

800-850 saranno i posti letto che saranno richiesti alle strutture ricettive di Viterbo e dintorni. A Valle Faul c’è una tensostruttura che serve per i costumi, mentre a Piazza del Comune sarà girata una scena con l’incendio di una macchina.

“I nostri commerciali – hanno dichiarato dalla produzione – stanno già avendo contatti con gli esercizi commerciali che saranno costretti a chiudere durante le riprese. Giungeranno a Viterbo anche molti attori, stuntman americani che alloggeranno a Viterbo per giorni”. Aronne, Franco e Temperini hanno lavorato affinché venga utilizzata mano d’opera locale, da integrare alla troupe americana.

La città di Viterbo sarà citata nei titoli di coda del film e questo rappresenta un altro veicolo di pubblicità per la Tuscia tutta. Viterbo città del Cinema? La nuova amministrazione comunale con a capo una donna, per la prima volta nella storia della città si sta muovendo in tal senso.

Simona Sciannimanico all’incalzare delle richieste su nomi di attori sul nome del film ha affermando che “ancora non le era stato fornito  l’elenco dei personaggi, la Disney con questo film apre un settore nuovo che tratta delle vicissitudini di una ragazza americana che finisce in un orfanatrofio italiano dove si prodiga per aiutare Angelica che deve superare un terribile problema esistenziale…”.

Articolo precedenteI primi due giorni di ottobre a Viterbo la IV^ edizione del Festival dei Luoghi Medievali
Articolo successivoPolitiche, anche a Montefiascone vittoria schiacciante del Centro Destra