Dimezzata la produzione pro capite di rifiuto indifferenziato rispetto al 2018

Nel 2019 la raccolta differenziata dei rifiuti nel Comune di Vitorchiano si è confermata a un valore complessivo del 79%, rispetto al dato di poco superiore al 60% del 2018. Il dato più significativo è che in media, nel corso dell’anno passato, ogni cittadino ha prodotto circa 1,2 kg a settimana di rifiuto secco e indifferenziato, che si traduce in un dato consuntivo di 62,77 kg annui di rifiuto secco e indifferenziato pro capite da portare in discarica, quindi quasi dimezzato rispetto ai 116,55 kg rilevati nel 2018.

Grazie a tutti i cittadini di Vitorchiano – commenta l’assessore all’ambiente Federico Cruciani – per gli ottimi risultati raggiunti nei primi dodici mesi dall’avvio delle novità, volute e  introdotte nel sistema di raccolta porta a porta dei rifiuti. Se pensiamo che nel 2011, con la raccolta stradale a cassonetto, si registrava un dato del 27%, i progressi sono notevoli. Possiamo e dobbiamo tuttavia migliorare ulteriormente, ma tutto ciò conferma sicuramente la grande attenzione rivolta alle tematiche ambientali da parte di tutto il territorio“.

Scendendo nei dettagli si riportano le percentuali complessive sia della componente relativa alla raccolta porta a porta 2019 sia della componente derivante dal recupero dei rifiuti speciali e ingombranti, conferiti all’isola ecologica nonché quelli conferiti nei contenitori specifici posizionati nel territorio comunale (olio vegetale usato, abiti usati, farmaci scaduti, batterie esauste ecc.): 78,70% gennaio, 78,55% febbraio, 79% marzo, 76,97 aprile, 82% maggio, 79,9% giugno, 79% luglio, 82% agosto, 76% settembre, 84% ottobre, 79% novembre, 73% dicembre.

Produrre meno rifiuto secco e indifferenziato – continua il sindaco Ruggero Grassotti – si è rivelata quindi una sfida che tutti i cittadini hanno accettato e vinto. I buoni dati consuntivi del 2019 evidenziano una vera e propria rivoluzione, condivisa con i cittadini. Un disegno organico volto a migliorare il sistema nel suo complesso a tutto vantaggio dei vitorchianesi”.

Gli obiettivi restano ambiziosi – conclude Cruciani – Innanzitutto tutelare l’ambiente, e rispettare le norme vigenti, aumentando sempre di più la frazione differenziata e riducendo al minimo la frazione di rifiuto secco e indifferenziato. Contestualmente contenere i costi, bilanciando in particolare quelli di conferimento in discarica, aumentati del 30% con la nuova tariffa recentemente rideterminata per quanto riguarda il ‘secco e indifferenziato’ e del 13% per la frazione dell’organico’”.

Il Comune di Vitorchiano auspica inoltre di completare l’iter e attivare presto anche la nuova isola ecologica, così da rendere ancor più agevole e veloce (e sempre gratuito) lo smaltimento delle altre tipologie di rifiuto (elettrodomestici, ingombranti, materassi, verde ecc.), evitando così al cittadino di doversi recare nella più lontana località Molinella. Inoltre si ricorda l’avvenuta recente attivazione dell’eco-isola per le utenze fluttuanti, sempre utilizzabile dai residenti possessori di immobili e, su richiesta all’ufficio tributi, anche dai residenti che dovessero assentarsi da Vitorchiano per un periodo di tempo limitato; un utile strumento in più, installato grazie al sostegno della rete di imprese AIR, per permettere a tutti e in ogni circostanza di poter gestire e differenziare al meglio i propri rifiuti domestici.

Infine, a supporto dei cittadini e delle attività quotidiane anche Junker, un’applicazione per smartphone, il cui download è gratuito, che permette di riconoscere i rifiuti e aiuta i cittadini a differenziare al meglio, fornendo informazioni a 360 gradi (basta infatti selezionare “Vitorchiano” per avere a portata di mano tutte le indicazioni sulla gestione del servizio).