La Medaglia d’oro Mondiale per la produzione di olio biologico d’oliva, per questo 2021, parla Montefiasconese. Una grande sorpresa che, prima ha allietato la famiglia Nicolai che produce questo ottimo prodotto, poi ha posto questo settore dell’olivicoltura montefiasconese sul gradino più alto della classifica mondiale.

La città di New York, ospita il più importante concorso sull’olio extravergine d’oliva,”New York International Olive Oil Competition”, con tutti suoi settori, tra i quali si trova quello Biologico. In questo concorso, riportato dalla prestigiosa e più autorevole rivista al mondo, “Word’s Best Olive Oils 2021”. Nel concorso confluiscono specifici campioni di oltre mille oli che si producono nel mondo, poi, una commissione internazionale di tecnici specializzati nel settore, stilano le relative graduatorie assegnando i relativi premi di valenza mondiale, “Gold Award Winner 2021”.

La produttrice Montefiasconese Alessandra Nicolai, ha partecipato a questo concorso, e mai si sarebbe aspettata di salire sul gradino più alto del podio vincendo la Medaglia d’Oro.

Olio Biologico Montefiascone

Sig.ra Alessandra Nicolai, un titolo inaspettato?

Sicuramente, da diverso tempo ero a conoscenza di questo Concorso Internazionale e quest’anno, tanto per pura curiosità ho voluto partecipare. Nel mese di Marzo, come previsto dalle normative del concorso, ho mandato due campioni da 250 ml l’uno. Il ventiquattro di maggio ho ricevuto la positiva notizia che ero sul gradino più alto del podio e, che, a breve, arriveranno tutte le dovute documentazioni e l’aureo Premio. Una comunicazione che proprio non mi aspettavo che mi ha strappato tanta commozione e tante gioiose lacrime dagli occhi. È stata coinvolta tutta la famiglia specialmente mio marito Marco che proprio il 24 maggio festeggia il suo compleanno, non potevamo avere migliore coincidenza.

Uno stimolo in più per essere quella brava olivicoltrice che ora tutto il mondo le riconosce

Sono emozionata e confusa in una gioia immensa, ma certamente d’ora in poi cambia la nostra vita. Tratteremo le nostre piante ancora con maggiore cura e cercheremo di mantenere alto il prestigio che, con questa medaglia, il mondo intero ci ha riconosciuto. Certo non ci montiamo la testa, seguiteremo a coltivare come abbiamo sempre fatto. Poi, me lo conceda un grazie al molino di Pierluigi Presciuttini presso il quale, da anni, vengono molite le nostre olive; anche la molitura ha la sua importanza per il buon olio. Poi credo di aver portato alto il nome della nostra città di, Montefiascone e di tutta la olivicoltura, e questo per me, è una grande soddisfazione.

Pietro Brigliozzi