«Oggi nella festività di Tutti i Santi – scrive il Gruppo Consiliare Soriano Insieme – un pensiero va a tutte quelle persone che sono “Andate Avanti” e che riposano in quei luoghi cari a tutti noi.
Parliamo dei cimiteri di Soriano nel Cimino e di Chia.
Da molto tempo e in più occasioni come Soriano Insieme abbiamo chiesto all’ Amministrazione Comunale interventi per il miglioramento dello stato di questi luoghi.
Piccoli interventi di manutenzione renderebbero le visite ai nostri Cari sempre più sicure; programmati interventi di pulizia ne aumenterebbero il decoro, così come si la riqualificazione di alcuni complessi di loculi e tombe.

Ma soprattutto, ora come ora, per noi diventa importante affrontare una grave situazione di pericolo:
eliminare uno scempio presente all’interno del cimitero del capoluogo.

Ci riferiamo a quella parte sottostante al Convento che nel tempo, da magazzino comunale e divenuto una vera e propria discarica con muri pericolanti, infiltrazioni d’acqua, rimessaggio della Multiservizi, deposito di rifiuti pericolosi e che costituisce una vergogna da qualunque parte la si guardi.

Noi di Soriano Insieme ne chiediamo l’abbattimento totale per far riemergere l’importanza e la bellezza del Convento della Madonna del Poggio e dare giusto decoro a uno spazio che non può essere utilizzato come un “cantiere” tutti i giorni dell’anno.

Cari Sorianesi se vi diranno che non ci sono i soldi vi raccomandiamo di non crederci.
I soldi ci sono.

Forse è la volontà , la capacità e il coraggio che manca ,a questi Amministratori,di fare certi interventi soprattutto quando sono chiesti da chi non è “vicino” alla maggioranza.

Un’ultima cosa, è trascorso anche il mese di Ottobre, e non sappiamo ancora nulla circa l’assegnazione del Convento ,della chiesa Madonna del Poggio, al Terzo Ordine Regolare dei Francescani.

Il Sindaco ci aveva dato ampie assicurazioni in Consiglio Comunale sulla definizione della vicenda.

A chi nella maggioranza sbuffa, scrolla le spalle e da puerili risposte in Consiglio, diciamo che rientra nei doveri dell’opposizione vigilare sugli utilizzi, destinazioni e sicurezza del patrimonio immobiliare del Comune.

Chiediamo quindi che, come indicato nelle ultime delibere con le quali sono stati concessi due appartamenti, a titolo gratuito, alla Pro Loco e alla Banda comunale sia al più presto emanato un regolamento sull’assegnazione di beni immobili comunali, in modo da informare tutti i cittadini e garantire pari opportunità a tutte le Associazioni e Comitati Sorianesi che vorrebbero farne richiesta».

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email